ONDINE, Benjamin Lacombe

Questo libro è dedicato agli innamorati e al mio amore, che è sempre lì, pronto ad impedirmi di annegare nel mare agitato.

Benjamin Lacombe.

photostudio_1477222695724

Questa è la storia di Ondine, meraviglioso spirito delle acque e, del cavaliere che, accettata la sfida della fanciulla più bella del reame, si addentrerà in luoghi oscuri per cercare qualcosa di prezioso da regalarle per poterla corteggiare. Sul cammino incontrerà però un uomo anziano che vedendolo in difficoltà e perso nella foresta incantata, lo inviterà nella sua casetta e lì gli presenterà la sua figlia adottiva, Ondine. Cosa può volere davvero uno spirito delle acque che non possiede anima e non conosce il rimorso? Forse di averla un’anima.

Una favola per certi versi cupa, piena di emozioni fra le righe, quasi una storia personale scritta sotto metafora, come se a raccontarla fosse l’esperienza vissuta dall’autore stesso. Gli ingredienti ci sono tutti, c’è l’antagonista che non è la solita cattiva però, è più una donna che conserva atteggiamenti da bambina, c’è “il fato” che farà conoscere Hans (il bel cavaliere) e Ondine e poi c’è il Pathos: prima dell’Unione e poi della Separazione. A fare da cornice i disegni magistrali di Benjamin. Atmosfere calde e surreali e poi subito dopo fredde e spaventose. Una capriola per lo spirito del lettore che fino alla fine non riuscirà a capire l’epilogo della favola. Morte e magia, surrealismo impalpabile in delle pagine trasparenti che vogliono riprodurre l’acqua stessa. Lo adorerete.

photostudio_1477223337266

I disegni sono un chiaro rimando a Hokusai, a John William Waterhouse, a Millais e a Dante Gabriel Rossetti, lo dice l’autore stesso alla fine del libro. Mentre la storia, nasce nel folclore germanico, Undine è infatti un racconto romantico del 1811, tradotto in francese da Friedrich de la Motte Fouqué, e narra appunto la tragica storia di Ondina, spirito acquatico alla ricerca di un’anima immortale. Riadattando la novella dello scrittore bretone, Benjamin Lacombe firma testo e illustrazioni di una favola che vi stregherà.

Ja ne!

Romina

Le immagini dell’articolo sono proprietà dell’autrice del blog.

photostudio_1477222813160

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...