Hachibuk. Un abbraccio davvero speciale

photostudio_1477821185487L’abbraccio (titolo originale Hachibuk), di David Grossman, con illustrazioni di Michal Rovner, è un libricino da regalare a chi amate. Un testo illustrato che racconta l’amore, l’importanza dell’identità personale ma anche dell’abbraccio, della considerazione degli altri. Concetti importanti che una mamma spiegherà al suo bambino per fargli capire l’unicità di tutti gli esseri e interpretarla nella maniera giusta, per non sentirsi solo al mondo. Un testo che parla di nozioni fondamentali della vita e del rapporto con la realtà che ci circonda.

I disegni sono a matita e tutti semplicissimi, concettuali direi, così delicati che la comunione con il testo è pressoché perfetta. L’autore abbraccia concettualmente anche il mondo animale, dimostrando una grande sensibilità ed empatia verso ciò che è diverso da noi.

Oggi la terra ha tremato di nuovo in Italia e la scossa si è sentita in tutto lo stivale. Ho scelto questo testo illustrato per abbracciare con il cuore tutti i miei amici, anche se solo virtualmente.photostudio_1477822030845

Un libro davvero stupendo, regalo di una persona arrivata in un momento particolare della mia vita che mi ha aiutata a vedere la verità in una situazione difficile. In fondo è nelle cose semplici e inaspettate che la bellezza si manifesta in tutto il suo fulgore.

Romina

Le immagini dell’articolo sono proprietà dell’autrice del blog.

“Sei dolcissimo” disse la mamma a Ben mentre facevano una passeggiata nei campi verso sera.

“Sei dolcissimo e tanto carino, non c’è nessuno come te!”

“Davvero non c’è nessuno al mondo come me?” domandò Ben.

Continuarono a camminare lentamente.

Sopra le loro teste un grosso stormo di cicogne volava verso paesi lontani.

“Ma perché?” chiese Ben fermandosi di colpo, “perché non c’è nessuno al mondo come me?”

“Perché ognuno di noi è unico e speciale” disse la mamma ridendo e accovacciandosi a terra.

“Vieni qui, siediti vicino a me.”

Poi fischiò alla loro cagnetta, Splendida, perché si sedesse con loro.

“Ma io non voglio che al mondo ci sia soltanto uno come me” protestò Ben.

“Perché no?” si stupì la mamma, “è una cosa bellissima che tu sia unico e speciale!”

“Perché così sono solo!”si lamentò Ben. “Mentre io voglio che ci sia qualcun altro come me!”

“Allora abbracciami” disse Ben stringendosi a lei.

La mamma lo tenne stretto a sé.

Sentiva il cuore di Ben che batteva.

Anche Ben sentiva il cuore della mamma e l’abbracciò forte forte.

“adesso non solo solo” pensò mentre l’abbracciava.

photostudio_1477821723429

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...